Corso di Tarantella

Associazione Progetto Danza e Musica ASD
Pubblicato il 1 Febbraio 2016

Condividi


        La tarantella come simbolo di una catarsi del corpo e dell’anima. Il laboratorio della grande seduttrice della parola, prima che del gesto danzato, Anna Dego, è approdato alla Civica Scuola di Musica Danza e Teatro di Sondrio per un folto numero di proseliti che ha scoperto un legame fortemente espressivo nella frenesia di un ballo che è fuoco, ardore, sensualità, e parimenti malinconico viaggio nella dimensione dell’oltre o semplicemente dentro di sé. La palestra della Civica scuola cittadina come spazio scenico di cui appropriarsi per tante ragazze alla scoperta dell’”Eros” e il “Thanatos” della tela del “ragno” che irretisce e conquista. Anna Dego, perfetta affabulatrice, ha condotto il suo gruppo fuori dall’ordine precostituito delle cose, ad infrangere le regole delle resistenze mentali e fisiche che regolano l’umano scorrere dei giorni. Una ricerca “in interiore” prima di irradiarsi verso l’altro da sé, di un magma incandescente che sale dal profondo col suo calore, un’energia profonda che si sprigiona, libera, dalle viscere della mente, e risale in superficie, ormai tarantolati, per lasciarsi andare al ritmo che batte all’unisono con cuore, in un oceano di sensazioni oniriche che alla fine lasciano estenuati e appagati. Un laboratorio, quello della Civica scuola cittadina, a cui poi seguirà un nuovo corso di flamenco,  che ha creato un forte legame di gruppo nell’abbraccio cercato dell’altro, nel flusso continuo che pulsava sotto la pelle, nella danza dell’estrema femminilità del rosso guerresco di Marte e il nero profondo dell’Ade, in una fiera contesa dionisiaca che alfine lascia spossati, per ritrovarsi insieme nel cerchio di una ritualità quasi mistica, lasciandosi andare al respiro progressivo della musica.  “Questa non una semplice danza che vi attanaglierà nel flusso continuo di una tarantella spumeggiante e gioiosa e parimenti sensuosa, ma è un viaggio dell’anima che libera dai veleni della vita quotidiana, che scioglie da conflitti, ansie e tensioni in quello sfiorarsi con le dita, in quel senso di un equilibrio che annoda legami di sangue alla ricerca di un filo interiore che regge la vostra postura e dà senso al vostro sentirsi parte del tutto”, ha spiegato Dego, voce ammaliante, quasi ipnotica del regno della “Taranta”.      



Si ringrazia per la gentile concessione Nello Colombo

l m m g v s d
29 30 31 1 2
3
4
5 6 7
8
9
10
11
12 13 14 15
16
17
18
19 20 21 22 23
24
25
26
27
28 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter, potrai scegliere di ricevere informazioni solo sugli eventi che ti interessano.

Altri appuntamenti

Ultime novità

28 Febbraio 2018
LABORATORI CREATIVI
31 Gennaio 2018
Sbrighes!
16 Gennaio 2018
CONOSCIAMO LA NOSTRA STORIA ATTRAVERSO I GIORNALI D’EPOCA.Un progetto di digitalizzazione dei nostri giornali.
13 Dicembre 2017
International Mountain Dau
24 Ottobre 2017
BIBLIOTECA RAJNA E ALPI IN SCENA INSIEME CON UN’OFFERTA FORMATIVA DEDICATA A TUTTI.